lunedì, ottobre 02, 2006

Go!

Dopo due settimane di silenzio torno a far leggere i miei pensieri.
Sono successe molte cose nei giorni trascorsi.
Coppie che scoppiano. Persone che si ritrovano. Sorrisi.
Discorsi. Sguardi. Battute.
Tentativi: di scoppiare o ritrovarsi.
Nuovi amici e vecchie amicizie.
Mi sono fermata a guardare tutto ciò;
ho osservato persone sconosciute;
mi sono persa in sguardi fugaci.
Ora riparto perchè a star ferma mi sono stancata.
Anzi, mi sono annoiata.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

So che ormai il mio ruolo qui è scrivere le 2 parole di troppo, ma questa volta preferisco ometterle, di parole ne abbiamo fatte già tante, forse troppe. Go!

pathos ha detto...

Sarebbe molto carino se tu ti firmassi, caro anonimo/a..
E cmq ..anche le "due parole di troppo" sono importanti...anzi, son quelle che fanno la differenza!
voglio parole di troppo, parole scomode, parole cacofoniche, parole in lingua straniera, parole che colpiscano-dritte-in-faccia-come-un-pugno-o-come-una-carezza. PAROLE-SCRITTE-URLATE-SUSSURRATE.

Irisch ha detto...

Imperdonabile dimenticanza, ma che ci vuoi fare quando le parole che colpiscono-dritte-in-faccia-come-un-pugno-o-come-una-carezza ce se le dice tutti i giorni a volte i dettagli della forma sfuggono. Rimango però dell'idea che i fatti li abbiamo sviscerati abbastanza per quel che è successo finora, adesso attendiamo nuovi risvolti, senza troppa trepidazione però xchè mi sembra che di cambiamenti ne stiamo vivendo già abbastanza.
E ora lascio spazio alle parole omesse che prendono forma grazie ad una firma.