lunedì, febbraio 12, 2007

A come...


Faccio fatica a regalare la "carta amica" a qualcuno. Ed anche quando lo faccio non lo dico subito, non lo faccio notare; è come se facessi fare un periodo di prova, anzi, un provino.
Nell'ultimo mese, però, ho trovato una persona che mi è stata accanto come farebbe la mia migliore amica -se ci fosse ancora, se quella sera non fosse rimasta a casa a vedere il film-.
Anyway, la suddetta persona mi è stata accanto facendomi ridere, distrarre. Spesso rimanevamo in silenzio, in macchina, a canticchiare "..eppure...sentire....papapa...." ognuna pensando ai fatti propri, ognuna a guardar la strada. Perlomeno io guardavo la strada, lei spero facesse lo stesso visto che guidava.
Poi un giorno abbiamo fatto una gita romantica sul lago di garda al tramonto. Ma anche in quella occasione ognuna di noi era mentalmente lì con qualcun'altra.
Ci basta farci compagnia.
Ci basta allungare un braccio e sentire che non siamo sole.
Immagine: P.Picasso - Amicizia - 1908

3 commenti:

luciferina ha detto...

alla fine l'amicizia è bella anche per le passeggiete in silenzio, per la comprensione quando una c'è e l'altra ha la testa dall'altra parte, per i "messaggi promozionali" e per le risate nei maggiori momenti di disperazione, quando vorresti piangere perchè ti manca tutto.
Diciamo che insieme ad un amico le cose si rendono meno insopportabili, anche se continuano a far male.
Ma non hai paura di raccontarle.
ti voglio bene.


ah....e forza bennyyyyyyyy

irisch ha detto...

per un abbraccio... quando il mondo sembra essersi voltato dall'altra parte e soprattutto... per dire un fracco di cazzate xchè a dirle insieme c'è più gusto!

Nira ha detto...

Thanks for writing this.